Organi di indirizzo politico-amministrativo

Sindaco

COMPETENZE:
– è il rappresentante legale dell’Ente;
– nomina e revoca gli assessori, convoca e presiede la Giunta;
– sovrintende al funzionamento degli uffici;
– coordina gli orari degli esercizi commerciali, dei servizi pubblici e degli uffici periferici;
– effettua nomine, designazioni e revoche di competenza dell’Ente;
– autorizza la trattativa privata ed il cottimo;
– effettua la nomina dei componenti degli uffici alle dirette dipendenze;
– ha la rappresentanza dell’Ente in giudizio;
– adotta tutti gli atti che dalla legge o dallo statuto non siano attribuiti ad altri organi;
– nomina i componenti degli organi consultivi dell’Ente;
– nomina i responsabili degli uffici e dei servizi;
– attribuisce e definisce gli incarichi dirigenziali;
– attribuisce le funzioni dirigenziali;
– attribuisce la collaborazione esterna ed altro contenuto di professionalità;
– nomina, designa e revoca i rappresentanti del comune presso Enti, Aziende, ed istituzioni operanti nel comune medesimo ovvero da esso dipendenti o controllati;
– nomina gli esperti;
– nomina il Vice Sindaco e gli assessori;
– relaziona annualmente sullo stato di attuazione del programma e sull’attività svolta;
– nomina il Direttore Generale;
– attribuisce gli incarichi a contratto;
– promuove gli accordi di programma;
– dispone gli accertamenti e trattamenti sanitari obbligatori;
– rappresenta l’autorità locale di pubblica sicurezza;
– ha le funzioni in materia di servizio elettorale, stato civile, anagrafe e statistica;
– ha la funzione di ufficiale di governo;
– attribuisce informazioni su situazioni di pericolo;
– ha le funzioni in materia di igiene e sanità pubblica;
– nomina e revoca il segretario;
– ha le competenze attribuite dal codice della strada:
> regolamentazione della circolazione fuori e nei centri abitati;
> circolazione e sosta dei veicoli a servizio di persone invalide.

Giunta Comunale

COMPETENZE:
– adotta il regolamento degli uffici e dei servizi nel rispetto dei criteri stabiliti dal consiglio;
– adotta atti di indirizzo e/o programmazione in materia di:
> acquisti, alienazioni, appalti e in generale tutti i contratti;
> contributi, indennità, compensi, rimborsi ed esenzioni ad amministratori, a dipendenti o terzi;
> assunzioni del personale;
– sottoscrive quote di capitali non di maggioranza in società costituite ai sensi dell’art.141 lett. f) del testo coordinato;
– concede servizi socio-assistenziali;
– ha eventuali competenze attribuite dallo statuto;
– determina le indennità;
– adotta la delibere propedeutica alla nomina ed alla revoca del Direttore Generale;
– integra con indennità ad personam il trattamento economico degli incarichi a contratto;
– adotta la delibera propedeutica alla revoca del segretario;
– ha competenze attribuite dal codice della strada:
> delimitazione del centro abitato;
> regolamentazione della circolazione nei centri abitati;
> proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie.

Consiglio Comunale

COMPETENZE:

– richiede referendum abrogativo;
– ha iniziativa legislativa;
– istituisce, definisce compiti e funzionamento degli organismi di decentramento e di partecipazione;
– ha iniziativa del procedimento di variazioni territoriali;
– promuove la costituzione della provincia regionale;
– adotta gli statuti dell’ente;
– adotta i regolamenti;
– adotta programmi, relazioni previsionali e programmatiche, piani finanziari ad esclusione di quelli riguardanti singole opere pubbliche ed i programmi di opere pubbliche;
– approva bilanci annuali e pluriennali, relative variazioni, storni dai fondi tra capitoli appartenenti a rubriche diverse del bilancio, conti consuntivi;
– approva piani territoriali ed urbanistici, programmi annuali e pluriennali per la loro attuazione;
– si fa carico direttamente dei pubblici servizi;
– approva l’istituzione e l’ordinamento dei tributi, la disciplina generale delle tariffe per la fruizione dei beni e dei servizi;
– promuove gli indirizzi da osservare da parte delle aziende pubbliche e degli enti dipendenti, sovvenzionati o sottoposti a vigilanza;
– effettua contrazione di mutui ed emissione di prestiti obbligazionali;
– programma le spese che impegnino i bilanci per gli esercizi successivi, escluse quelle relative alla locazione di immobili, alla somministrazione e fornitura al comune di beni e servizi a carattere continuativo;
– approva convenzioni con enti locali;
– promuove la costituzione e modificazione di forme associative
– approva gli statuti delle aziende speciali;
– approva costituzione di istituzioni e di aziende speciali, concessione di pubblici servizi, partecipazione a società di capitali, affidamento di attività o servizi con convenzione;
– approva la programmazione triennale dei lavori pubblici;
– approva il piano triennale di attività per la valorizzazione dei beni culturali, ambientali e paesaggistici, la promozione turistica ed agro-turistica, di manifestazioni ed iniziative promozionali, di festività di interesse locale;
– adotta il P.R.G.;
– determina i gettoni di presenza e l’indennità del presidente;
– approva la mozione di sfiducia;
– adotta il regolamento di funzionamento dell’organo;
– nomina le commissioni consiliari;
– dichiara la decadenza per mancata partecipazione alle sedute;
– convalida e surroga dei consiglieri;
– elegge il presidente ed il vice presidente;
– approva l’atto costitutivo e lo statuto dell’unione dei comuni;
– nomina i revisori dei conti.

 

Realizzato da W3 Soft di Cangiamila Davide